NEWS ECONOMIA – NOTIZIE

29 maggio 2017

Un approccio globale alla manutenzione predittiva

Mitsubishi Electric ha presentato gli sviluppi della sua tecnologia Condition Monitoring per la manutenzione predittiva.



La soluzione si basa sulle funzionalità di sensori add-on di tipo intelligente dotati di controllore integrato per un approccio più globale al Condition Monitoring. Lo SCM (Smart Condition Monitoring) integra allarmi luminosi “a semaforo” e diagnostica dettagliata, analisi approfondite e azioni raccomandate per minimizzare i tempi di fermo-impianto imprevisto e massimizzare la disponibilità delle risorse.

Aumenti della temperatura di esercizio, eccessiva corrente assorbita, cambiamenti nelle caratteristiche delle vibrazioni e significative variazioni di altri parametri di esercizio possono essere tutti indicatori di problemi che impediscono la normale rotazione delle macchine. Il Conditon Monitoring, basato sull’analisi delle vibrazioni, è stato un tempo una prerogativa degli esperti che lavoravano con pacchetti software dedicati (e costosi). Tuttavia, l’introduzione di sensori smart ha rivoluzionato il Condition Monitoring.

L'azienda ha introdotto un ulteriore sviluppo, con la soluzione Kit SCM che usa i sensori di ultima generazione FAG SmartCheck per il monitoraggio e la manutenzione.

Azienda