NEWS TECNOLOGIA – NEWS DI PRODOTTO

10 ottobre 2017

Modularità e intuitività nei processi di saldatura

Per un’azienda industriale, mai come oggi è estremamente importante capire e interpretare in tempi brevi i trend di mercato, modificando di conseguenza la propria produzione e quindi l’offerta di soluzioni ai clienti finali.



Ma interpretare gli opportuni trend di mercato spesso ha dei costi di riconversione industriale, necessaria a sfruttare al meglio la capacità produttiva per poter offrire prodotti coerenti con le richieste. Sarebbe meglio offrire una gamma di prodotti flessibili e modulari che, standardizzando i costi industriali, possano essere de facto dei prodotti “sartoriali”, ossia soluzioni ad hoc rispetto alle esigenze della clientela.

Il concetto di modularità, come spiega Francesco De Leri, responsabile della consociata italiana di Migatronic, è la caratteristica che definisce la nuova generazione d’impianti di saldatura Migatronic presentati alla recente edizione della fiera Schweissen & Schneiden a Düsseldorf. «Creare macchine modulari ci permette di ottimizzare i cicli produttivi presso la sede danese, ma nel contempo di usufruire di soluzioni integrabili tra loro con una vasta scelta di varianti, a tutto beneficio dei nostri clienti».

Durante l’esposizione in terra tedesca, un’attenzione speciale è stata riservata anche all’automazione, spesso relegata alle grosse produzioni industriali e ad alti costi e tempistiche per gli interfacciamenti. In particolare si è vista una soluzione robotizzata «in grado di essere interfacciata in soli 30 minuti con il generatore ed in grado di gestire quindi anche piccoli lotti di produzione. La soluzione si chiama Cowelder e con questi input ci prepariamo a ribadire il nostro motto di intuitività e altissima qualità: “Accendi, schiaccia, salda”, con in più maggior attenzione alla varietà produttiva Italiana, che costituisce la vera ricchezza e orgoglio del nostro Paese».

Tecnologie