News di prodotto

Hexagon, scansione laser per CMM con controllo più rapido del 70% e altissima precisione

L’HP-L-10.10 è il primo scanner laser del suo genere che offre la massima precisione e controlla pressoché ogni superficie alla massima velocità senza l’intervento dell’operatore.

La divisione Manufacturing Intelligence di Hexagon ha annunciato HP-L-10.10, un sensore laser non-contatto rivoluzionario per CMM (macchine di misura a coordinate) che offre la possibilità di eseguire misure dimensionali con una precisione simile ai tastatori tattili e di controllare pressoché qualsiasi superficie in molto meno tempo.

I produttori che utilizzano le CMM per la misura delle parti critiche, con il tempo hanno imparato a rinunciare alla velocità in cambio della precisione. Il sensore utilizza la più recente tecnologia di scansione a lama di luce laser multipiattaforma per offrire prestazioni e ripetibilità simili alla misura tattile eseguita sulla stessa CMM. Inoltre, è in grado di misurare 600.000 singoli punti al secondo con un errore di forma di soli 8 μm, acquisendo in modo rapido una rappresentazione digitale completa ad alta risoluzione del pezzo, che può essere utilizzata sia per il controllo della superficie che degli elementi geometrici. Sebbene la scansione laser sia già possibile sulle CMM, HP-L-10.10 è 7 volte più rapido rispetto ai suoi predecessori e introduce la scansione di alta precisione. Il nuovo sensore utilizza la straordinaria tecnologia di Hexagon SHINE (Systematic High-Intelligence Noise Elimination), consentendo di scansionare e controllare pressoché qualsiasi superficie con la massima velocità e precisione senza l’intervento dell’utente.

«Crediamo che lo scanner a lama di luce laser sia completamente rivoluzionario perché offre velocità, flessibilità e precisione senza rinunciare a un’altra esigenza di controllo altrettanto cruciale», ha dichiarato Patryk Wroclawski, Product Manager per Non-Contact & Laser Triangulation. «L’HP-L-10.10 ridefinisce quello che può essere realizzato con una singola macchina. In questo modo, i nostri clienti possono utilizzare dati di misura completi per eseguire azioni che vanno oltre il semplice controllo della qualità del pezzo, che si tratti dello sviluppo di nuovi prodotti oppure di iniziative di miglioramento continue».

Caratteristiche dello scanner laser Hexagon

L’HP-L-10.10 completa la vasta gamma di soluzioni con sensori per CMM di Hexagon, assicurando una maggiore flessibilità e la sicurezza che l’investimento in una CMM può garantire maggiori applicazioni di misura, dalle lamiere agli intricati componenti elettrici per veicoli. Sviluppato in funzione delle macchine a cui è abbinato, il software di misura PC-DMIS consente di produrre automaticamente percorsi di scansione laser efficienti generando in modo automatico le punte, le scansioni e i movimenti necessari per la misura. Il software è in grado di catturare una singola nuvola di punti a densità variabile con un unico movimento, che può essere utilizzato sia per il controllo della superficie che degli elementi geometrici. Gli utenti possono visualizzare le imperfezioni della superficie, grazie alla versatilità dello scanner di identificare eventuali problemi di qualità e imperfezioni e di garantire un processo di miglioramento continuo.

Durante la misura di parti di grandi dimensioni oppure la programmazione da remoto delle CMM, l’esperienza utente viene decisamente migliorata dall’integrazione di una OVC (videocamera panoramica) che fornisce una chiara visuale dell’area di lavoro con guide visibili sul pezzo che indicano il campo di misura. Le guide aiutano il tecnico addetto alla qualità a verificare che vengano rispettati i limiti del campo di misura, consentendo la creazione di routine di misura e controllo più semplici grazie al software PC-DMIS. La videocamera panoramica migliora anche la produttività e la collaborazione durante il controllo, ad esempio fotografando una superficie del pezzo che non rientra nei limiti di tolleranza, consentendo all’operatore o ai colleghi della produzione di identificare velocemente il problema.

production mode