Convegno Robotica e Automazione - Techmec

L'EVENTO

In un mondo in costante evoluzione, la Robotica e l’Automazione stanno rivoluzionando diversi settori industriali, offrendo soluzioni avanzate che migliorano la sicurezza, la flessibilità e la produttività delle aziende.

L’evento ha l’obiettivo di fare un punto sul mercato, sugli sviluppi tecnologici, la ricerca industriale e applicativa, i robot collaborativi, i software avanzati approfondendone le potenzialità attraverso la presentazione di casi studio, con interventi di speaker di spicco, inclusi i produttori di tecnologia.

A chi si rivolge

L’evento si rivolge ad aziende di riferimento del settore manifatturiero, decision makers, esperti e professionisti che vogliono comprendere le più recenti evoluzioni di settore, approfondendo potenzialità e best practice offerte dalla Robotica e dall'Automazione Industriale.

Networking

Il convegno offre un’importante occasione di confronto tra produttori di tecnologia, utilizzatori, università, centri di ricerca ed esperti di settore, incentivando il networking, la condivisione delle esigenze e delle soluzioni tecnologiche e la collaborazione della filiera del settore

Tavola Rotonda

Momento clou dell’evento nel quale utilizzatori di importati settori applicativi (automotive, motociclo, elettrodomestico) condividono esperienze, strategie di sviluppo, esigenze tecnologiche in ambito robotica e automazione. Un’opportunità unica di apprendimento e networking

I SETTORI APPLICATIVI

Il convegno si concentra sulle opportunità che offrono la robotica e l’automazione nei settori applicativi chiave, quali aeronautico, medicale, automotive, machinery, energia, produzione di componenti, meccatronica e logistica. Un’occasione per esaminare da vicino le sfide che dovranno affrontare nel prossimo futuro questi settori, attraverso un approccio centrato sulla condivisione di conoscenze e strategie aziendali.

GLI ORGANIZZATORI

Due grandi protagonisti del settore propongono, ciascuno a partire dalle proprie competenze, un momento, unico nel panorama italiano, di confronto tra tecnici, esperti, produttori e utilizzatori su: tecnologie, materiali innovativi, evoluzioni tecnico-scientifiche, best practice e soluzioni applicative.

VIDEO INTERVISTE

RELATORI

Durante la giornata saranno presentate da relatori di spicco e importanti aziende del settore robotica e automazione una serie di relazioni tecnologiche e applicative con l’obiettivo di evidenziare l’evoluzione in atto nel settore e le opportunità che tecnologie innovative offrono al comparto manifatturiero.

Arash Ajoudani
Direttore Laboratorio HRI2, Istituto Italiano di Tecnologia

Abstract della relazione: La nostra ambiziosa missione è quella di sviluppare robot intelligenti in grado di collaborare con gli esseri umani, assisterli nelle attività quotidiane e supportarli durante compiti pesanti o complessi. Adottiamo un approccio multidisciplinare che racchiude le dimensioni teorica e pratica dei più avanzati sistemi collaborativi. Da un lato, la ricerca presso HRI² si focalizza sullo sviluppo di algoritmi di intelligenza artificiale e controllo per robot collaborativi mobili e fissi, nonché di dispositivi indossabili per accrescere l’autonomia di questi ultimi durante l’interazione con l’uomo. Dall’altro, stiamo sviluppando tecniche e modelli cinematici e dinamici all’avanguardia per stimare e anticipare lo stato psico-fisico dell’uomo. La creazione di interfacce intelligenti con capacità di elaborazione sensoriale e feedback multimodali è anch’essa un elemento chiave nella visione strategica del laboratorio HRI², con l’obiettivo di provvedere interventi robotici puntuali e funzionali (ergonomici) in risposta alle intenzioni umane e alle variazioni ambientali.

Domenico Appendino
Presidente SIRI – Società Italiana di Robotica ed Automazione

La robotica industriale è cresciuta in modo importante fin dalle sue origini. Scopo del presente intervento è un’analisi della robotica oggi nel mondo con particolare attenzione ai principali paesi in cui è maggiormente diffusa tra i quali è presente anche l’Italia. Viene presentato ed esaminato il numero dei robot che lavorano nelle aziende ed il loro consumo annuale in termini di mercato, applicazione e settore industriale. Alla robotica nel nostro paese è dedicata una specifica sezione. Completano il quadro un accenno alla robotica di servizio che ultimamente sempre di più si avvicina a quella industriale, un’indicazione delle principali tendenze del settore e le previsioni di mercato a medio termine.

La robotica parla italiano

Francesca Negrello
Ricercatrice presso IIT e Responsabile Operativo JOiiNT LAB

Oggi siamo in un mondo in rapida evoluzione sia dal punto di vista economico-sociale che dal punto di vista del mercato, ed assistiamo ad una crescente richiesta di flessibilità ed attenzione alla persona. In questo panorama, la robotica e l’intelligenza artificiale possono essere una risorsa per le aziende, anche se il loro “connubio” in ambito manufatturiero è ancora per molti aspetti un problema di ricerca aperto. Nel relazione verranno presentate alcune esperienze di ricerca applicata maturate “sul campo” al JOiiNT LAB, laboratorio congiunto tra Istituto Italiano di Tecnologia e Consorzio Intellimech dedicato al trasferimento tecnologico, dove stiamo esplorando il potenziale di queste nuove tecnologie in vari ambiti, che vanno dalla logistica al controllo qualità e service.

Stefano Gallucci
Keyman di Cysero Venture Capital e CEO di DF Elettronica

Come nasce Cysero, fondo di venture capital focalizzato su cybersecurity e robotica?

Quali sono le startup che vogliono scrivere un nuovo capitolo della storia del tessuto imprenditoriale italiano?

La storia e il ruolo di un fondo di venture in un contesto in continua evoluzione.

LA PAROLA ALLE AZIENDE

Alessio Aversano
Marketing Department ASF Coord3

La presente relazione descrive l’implementazione di un sistema avanzato di interfacciamento tra due macchine di misura e Metrology Gate, un sistema di gestione di dati di misura 4.0. La connessione bidirezionale permette il monitoraggio in tempo reale dei risultati delle misurazioni e dei parametri ambientali, mentre Metrology Gate classifica accuratamente tali dati in base alle macchine, agli operatori e ai turni di lavoro. L’analisi dettagliata dei dati da Metrology Gate consente la valutazione delle prestazioni, l’ottimizzazione operativa e il miglioramento complessivo dei processi produttivi, garantendo standard qualitativi elevati nella produzione industriale e riducendo il numero di inefficienze

Fabio Rosso
Head of Technical Customer support Balluff

Grazie all’evoluzione degli standard di comunicazione industriale e alla compenetrazione nel mondo IT, oggi possiamo creare soluzioni per il monitoraggio ed il controllo di macchine e processi senza avere conoscenze avanzate in termini di sviluppo software ed integrazione hardware. L’ultima generazione di sensori IO-Link fornisce dati supplementari strutturati, affidabili, pre-elaborati e facilmente trasportabili verso i sistemi di livello superiore al campo. IO-Link è quindi da considerarsi la prima tecnologia abilitante per le aziende che vogliono intraprendere il percorso della Smart Factory.

Michele Sonzini
OEM Sales Sector Manager Industrial Automation Schaeffler Robotics

Schaeffler offre alla robotica molto di più di una vasta gamma di cuscinetti volventi. Ci consideriamo un partner strategico per i componenti di sistema, i riduttori di precisione, i supporti per i giunti, i motori di azionamento, i sensori e moduli lineari plug-and-play come estensore di portata. Le nostre due gamme di prodotti per riduttori di precisione, classificate in base alle prestazioni, consentono di soddisfare sia le applicazioni standard che quelle ad alte prestazioni. Cuscinetti a rullini a contatto obliquo: Serie XZU. La nostra alternativa al cuscinetto a rulli incrociati quando è richiesta una maggiore rigidità torsionale. Riduttori armonici di precisione della serie RT. Schaeffler offre due gamme di riduttori di precisione armonici: Standard (RT2) e HighTorque (RT1) in funzione delle necessità applicative. Riduttori epicicloidali di precisione della serie PSC. Una migliore tecnologia per prestazioni superiori. Con i riduttori epicicloidali di precisione della nuova serie PSC, Schaeffler non solo amplia il proprio portafoglio di riduttori per la robotica, ma stabilisce anche un punto di riferimento nel campo dei riduttori di ultra-precisione per un uso diffuso nella robotica e nell’automazione industriale.

Simone Farruggio
Product Specialist Engineer – Robot Factory Automation Division Mitsubishi Electric

L’integrazione tra hardware e software rappresenta uno dei pilastri fondamentali della fabbrica digitale, valore aggiunto che permette alle imprese di ottimizzare i costi e aumentare la produttività degli asset aziendali. Durante il convegno, Mitsubishi Electric presenterà un’isola collaborativa completamente integrata, che esplora le differenti declinazioni del software nel mondo industriale: dalla fase di commissioning al monitoraggio della produzione e delle condizioni operative della macchina. Protagonista dell’ecosistema sarà una soluzione di controllo qualità che integra robotica collaborativa Mitsubishi Electric e visione, digitalmente replicata all’interno del software di virtual commissioning e supervisionata attraverso SCADA Genesis 64. 

Andrea Lolli
Sales Manager Tecnologia di Presa e Automazione - Schunk Intec Italia

Il segreto per poter realizzare un asservimento di una macchina utensile efficace è ottenere una perfetta sinergia tra i dispositivi di serraggio pezzo da posizionare sulla macchina e i dispositivi di presa montati sul polso del robot. Schunk, con la sua decennale competenza nel prodotto ed esperienza sul campo sia nel bloccaggio pezzo che nella tecnologia di presa e automazione, può offrire soluzioni complete, flessibili e modulari da un unico fornitore. Grazie al vasto catalogo di componenti standard è possibile realizzare qualsiasi tipologia di applicazione per il machine tending efficace e ottimizzata che si tratti di lean automation, carico e scarico diretto, di un sistema pallettizzato con cobot o robot industriali oppure di un FMS

Filippo Codara & Robotanika
CEO Thauma

Tecnologia e Meraviglie, ecco i punti chiave della relazione: – Efficienza e precisione – Superamento limiti umani – Innovazione tecnologica – Risparmio tempo-risorse – Sicurezza affidabilità – Nuove opportunità di lavoro

Nicola Di Maio
Application Engineer Hiwin

Singoli componenti, soluzioni complete, approccio modulare e servizio su misura: la total solution made in Hiwin non è mai stata così semplice! La soluzione settimo asse completamente integrato con robot industriale antropomorfo permette il controllo interpolato dei 7 assi direttamente dall’unità di controllo del robot; tra le diverse configurazioni è possibile scegliere tra Robot SCARA o Antropomorfi, Assi Lineari a Vite o a Cinghia con servomotori o Assi con Motore Lineare. Questa soluzione plug-and-play consente di fornire un robot con fino a 3 assi esterni completamente integrati dal punto di vista meccanico, elettronico e software. L’aggiunta di tali assi permette di coprire un’area di lavoro più ampia, con controllo diretto dal Teach Pendant, e di implementare soluzioni custom interamente gestite dal robot, senza pacchetti o linguaggi di programmazione aggiuntivi.

Samuel Daldoss
Sales Product Manager Assembly Technology - Bosch Rexroth

Bosch Rexroth amplia la propria offerta di robotica con Kassow Robots: cobot robusti ma leggeri, veloci ma precisi e semplici da mettere in funzione. La facilità d’uso di questi cobot fornisce alle aziende una grande flessibilità e consente agli operatori di entrare in contatto con un’automazione complessa programmandola in modo economicamente conveniente e in completa autonomia. La linea di modelli Kassow Robots è tutta caratterizzata da 7 assi: scopriamo insieme attraverso applicazioni reali come può essere sfruttato il settimo asse e perché può essere un elemento distintivo per il mondo manifatturiero. 

Davide Riccobene
Technical Sales Engineer Ridix

Grazie alla forte spinta verso la digitalizzazione dei processi produttivi, le aziende oggi richiedono sistemi altamente qualificati per garantire alta produttività ed affidabilità nella trasmissione dei segnali. La tecnologia ad oggi più all’avanguardia e sicura è il sistema di trasmissione contact-less nel quale lo scambio dati avviene tramite antenne capacitive. L’assenza di strisciamento e la non influenza ai campi magnetici rendono questa tecnologia come la più efficiente sul mercato per la trasmissione di pacchetti dati importanti. La tecnologia ROTOCAP di MOOG GAT è l’unica ad essere ufficialmente certificata per ethernet e fast ethernet GBIT da Ethercat e Mechatrolink.

Lorenzo Aquilante
CEO e Co-founder Agade

Il carico biomeccanico causato da attività di movimentazione manuale rappresenta ancora un problema rilevante nelle industrie, comportando il rischio di disturbi muscolari che riducono la salute e la sicurezza dei lavoratori. La robotica indossabile offre una soluzione alternativa con l’introduzione di una nuova generazione di esoscheletri in grado di sfruttare l’intelligenza artificiale per adattare automaticamente l’assistenza fornita ai lavoratori riconoscendo le attività che svolgono. Una soluzione versatile in grado di ridurre il carico biomeccanico anche nelle attività più complesse, preservando le potenzialità e l’esperienza del lavoratore senza modifiche d’impianto, che spesso richiedono costi e tempi elevati.

Riccardo Pati
Product Manager Robot & Business Developer Fanuc

L’intervento proposto si focalizza sull’importante convergenza tra la robotica collaborativa, l’efficienza energetica e l’adozione di software IoT per la manutenzione predittiva. In un contesto in cui l’industria abbraccia sempre più l’automazione, la collaborazione tra esseri umani e robot emerge come una soluzione chiave per migliorare la produttività e ridurre i costi operativi. L’obiettivo è fornire un quadro completo delle opportunità offerte dall’automazione industriale 5.0: si discuteranno le implicazioni pratiche e le sfide connesse a questa convergenza, evidenziando le prospettive future per un’economia industriale sempre più sostenibile e efficiente.

La prima parte dell’intervento esplorerà le applicazioni pratiche della robotica collaborativa,

La seconda parte si concentrerà sull’importanza della gestione proattiva degli impianti industriali attraverso l’utilizzo di tecnologie IoT.

Enrico Orsi
Business Manager AM CAL ENC SPD Renishaw

Le celle robotizzate hanno portato efficienza e automazione all’interno delle nostre fabbriche, per farle funzionare al meglio e far fruttare ancora di più l’investimento, si possono applicare anche ai robot i metodi di aumento della produttività, riduzione degli scarti, automazione del processo, che da decenni Renishaw propone e applica alle macchine utensili nelle officine di tutto il mondo. La tastatura per il set up automatico del TCP e dell’area di lavoro, unitamente ai sistemi ballbar per la verifica delle prestazioni, può aumentare il tempo utile dei robot, sia nella fase di integrazione, sia nella loro vita operativa.

Marco Benvenuti
Project & Marketing Manager R+W

Ci concentreremo sullo sviluppo tecnologico che R+W ha applicato sui giunti della propria produzione, ottimizzando le procedure di montaggio e manutenzione, poi faremo il focus sulla nuova tecnologia che abbiamo sviluppato: una serie di sensori integrabili nei nostri giunti che consente al cliente di poter monitorare le grandezze fisiche a cui e sottoposta la trasmissione per poter gestire interventi di manutenzione preventiva e predittiva.

Sergio Ferrero
Funzionario Commerciale \ Area Manager Tebis

I punti chiave della relazione sono i seguenti:

– Il concetto di Tebis Intelligent Manufacturing

– Standardizzazione, librerie tecnologiche e template di programmazione intelligenti

– Salvaguardia e raccolta delle esperienze e ottimizzazione del processo di produzione CNC

TAVOLA ROTONDA

Andrea Amore
Head of Production & Logistic MV Agusta Motor

Teresa Pucci
Direttore dello Stabilimento Baker Hughes Nuovo Pignone di Talamona (SO)

PROGRAMMA

SPONSOR

GOLD

SILVER

DOVE

Al Kilometro Rosso di Bergamo, presso l’edificio “Centro delle Professioni” (Gate 4), Via Stezzano, 87 (uscita Dalmine dell’autostrada A4 Milano – Venezia).

PER INFORMAZIONI SULLA SPONSORIZZAZIONE:

Segreteria Commerciale:
Silvia Cogliati
Tel: 0281830632
Email: silvia.cogliati@dbinformation.it

Privacy – Cookies DBInformation Privacy – Cookies Kilometrorosso

PER INFORMAZIONI:

Segreteria Organizzativa:
Veronica Pasqualotto
Tel: 0281830652
Email: veronica.pasqualotto@dbinformation.it

Redazione:
Davide Davò
Tel: 3666119809
Email: davide.davo@dbinformation.it

Ezio Zibetti
Tel: 3351030783
Email: ezio.zibetti@dbinformation.it