Canali

Beamit e Bercella annunciano una partnership tecnologica e commerciale

Le due aziende uniscono le forze in una partnership strategica per accelerare il business e la ricerca dedicata ai mercati ASD (Aviazione, Spazio e Difesa).

Vi è una lunga storia centrata su chiarezza di visione, determinazione e spirito imprenditoriale che lega Beamit e Bercella fin dai loro esordi. Fiducia reciproca e affidabilità legano le due aziende, che da sempre condividono interessi co-muni nei segmenti di fascia alta delle industrie aeronautica, spaziale e della difesa, dove forniscono soluzioni chiavi in mano ai migliori OEM e Tier 1.

Bercella è specializzata in materiali compositi avanzati, mentre Beamit è altamente specializzata nel settore della produzione additiva. Entrambi forniscono soluzioni verticalmente integrate, dallo sviluppo dei materiali e dalla qualificazio-ne dei componenti, fino alla produzione in serie. Insieme esplorano incessantemente le potenziali sinergie tra queste due tecnologie e l’ottimizzazione strutturale non convenzionale, con particolare attenzione ai metodi di giunzione innovativi tra le parti AM (Additive Manufacturing) e i CFRP (polimeri rinforzati con fibra di carbonio).

Le attività principali si concentreranno su progetti di R&S per i quali le aziende contribuiranno in egual misura, con parti-colare attenzione alle applicazioni per il settore spaziale, aeronautica e per il settore della difesa, in un’azione di sviluppo commerciale condivisa.

«In Bercella abbiamo trovato un partner altamente professionale in grado di fornire la massima competenza nella progettazione e produzione di compositi per applicazioni aerospaziali», ha dichiarato Michele Antolotti, direttore generale Beamit (nella foto in alto, a sinistra). «Nonostante le conseguenze economiche mondiali dell’attuale situazione di pandemia, unire le forze è un modo strategico per reagire e supportare le aziende di fascia alta nel loro sviluppo di nuovi prodotti».

«Siamo molto felici di collaborare con Beamit per sbloccare nuovi potenziali di ottimizzazione strutturale». ha dichiarato Massimo Bercella, CEO dell’azienda (nella foto in alto, a destra). «In qualità di aziende italiane in un territorio fatto di eccellenze a tutti i livelli, ci piace cogliere sfide con determinazione per raggiungere il risultato. È il giusto approccio per trovare il modo di riuscire, indipen-dentemente dalle difficoltà. E in un momento così complesso, le nostre profonde radici nel cuore dell’Emilia Romagna ci spingeranno a intensificare gli sforzi congiunti spinti dalla nostra innata curiosità verso l’innovazione».

La partnership consente agli OEM e Tier 1 un accesso immediato a un portafoglio di soluzioni innovative unendo le tec-nologie AM e CFRP. Queste strategie d’integrazione verticale aprono la possibilità di ottimizzare ulteriormente tempi di consegna e costi, per mettere a frutto immediato il livello di maturità di questa combinazione unica della catena del valore.