Canali

Consorzio CAMSER, tra manifattura e subfornitura fattori distintivi ma obiettivi comuni

Promuovere le imprese associate sui mercati esteri favorendo collaborazioni e processi di internazionalizzazione. Questo il mandato di CAMSER, consorzio di aziende manifatturiere e di subfornitura per l’industria.

Se è vero che ogni azienda ha le sue caratteristiche e le sue specificità che la rendono diversa dalle altre è pur vero che quando c’è un obiettivo di cooperazione ed una strategia definita e condivisa, allora le differenze diventano una forza. E la forza di un gruppo diventa una leva competitiva straordinaria.  CAMSER, consorzio di produttori che operano nel settore della meccanica appartenenti al distretto dell’Emilia-Romagna nato nel 1981, ha come mission la promozione delle sue associate nei mercati europei ed extraeuropei grazie alla realizzazione di progetti promozionali, positivamente cofinanziati dal Fondo Europeo di sviluppo regionale.

Le aziende del consorzio in questi anni hanno condiviso esperienze promozionali in tutto il mondo (partecipazione a fiere, attività di scouting e ricerca clienti, organizzazione b2b, campagne comunicazionali online sul blog ufficiale www.blogcamser.com e altro ancora). All’interno di CAMSER esistono 2 grandi aggregazioni: i produttori di macchine, attrezzature, componenti ed accessori; imprese di subfornitura e fornitrici di soluzioni integrate.

Le aziende di produzione presenti in CAMSER sono:
Carminati morse (morse con bloccaggio meccanico, oleopneumatico, pneumatico e accessori)
CDMeccanica (morsetti per mandrini autocentranti, attrezzature per macchine utensili, affilatrici)
Elbo – Eredi Bassi (visualizzatori, posizionatori, righe ottiche, sensori e strumenti metrologici)
Euroma Group (sistemi per l’automazione, componenti, sistemi e attrezzature per macchine utensili)
Hydroblock (sistemi di bloccaggio per macchine utensili)
Marpol FR (segatrici a nastro, levigatrici industriali, lavorazioni meccaniche)
Meber (macchine per il taglio e la lavorazione di diversi materiali)
MecVel (attuatori lineari, martinetti, rinvii angolari, alberi e giunti)
Pmpo (pompe ad ingranaggi a lobi, sistemi di filtrazione per liquidi)
Suzzi (avvolgimenti elettrici, bobine per elettrovalvole e sensori di temperatura standard o su disegno)
Teknox (impianti e macchine per il lavaggio dei metalli e dei particolari meccanici).

Le aziende di subfornitura e soluzioni integrate presenti in CAMSER sono:
C.A.T. Progetti (subfornitura quadri elettrici a bordo macchina, automazioni di processo e robotica, sistemi e attrezzature elettromedicali, elettrofilatura)
Caleffi (lavorazioni meccaniche di alta precisione)
IM Torneria (lavorazioni acciaio, plastica, materiali non ferrosi)
Lamipress (progettazione e lavorazione stampi, lavorazione laminati metallici tranciatura/stampaggio)
Laserline (taglio laser, piegatura, calandratura, lavorazioni di carpenteria e finitura)
MIB 4.0 (rete di imprese per la progettazione di macchine e linee di automazione custom, per test e calibrazione)
Milltech (lavorazioni meccaniche e micromeccaniche di precisione)
Panmeccanica (lavorazioni meccaniche per asportazione truciolo da pieno o da pressofuso, reverse engineering)
Rubbi (carpenteria meccanica di precisione e lavorazioni)
Tech (progettazioni meccaniche, calcoli, analisi, prototipazione virtuale).

Le aziende del consorzio si rivolgono praticamente a tutti i maggiori settori produttivi: meccanica utensile,  automotive, automazione, robotica, elettromeccanica, aerospaziale, elettronica, energia, imballaggio, farmaceutico, petrolifero, ed altri ancora.

Quello che caratterizza maggiormente le aziende di produzione del consorzio rispetto ad analoghi competitor esteri sono qualità tipicamente italiane: flessibilità e disponibilità al primo posto, o capacità di adeguare i prodotti alle esigenze del cliente in brevissimo tempo, pur mantenendo un livello qualitativo elevato. Aspetto che richiede una capacità di problem solving non comune. «Dimmi quali sono le tue esigenze e noi te lo facciamo su misura…» . Il custom-made solution come  elemento di attacco capace di abbattere ogni concorrenza. Poi la vitalità, che costituisce il fluido propulsivo utile a generare la giusta energia. Non per ultimo la completezza di gamma delle soluzioni a listino, per soddisfare ogni esigenza.

Pari caratteristiche si possono trovare nelle aziende di subfornitura meccanica, con una grande capacità di lavorare, su disegno del committente, lotti produttivi modesti e frazionati nelle consegne, così come commesse davvero importanti, grazie ad un’organizzazione della produzione potenziata per competenze gestionali, capacità di attrezzare e riattrezzare le macchine rapidamente, di controllo qualità e logistica. Una flessibilità di tipo quanti-qualitativo non comune che solo un territorio così “meccanico” e “specialistico” come quello emiliano-romagnolo può garantire, grazie all’utilizzo di un parco macchine sempre efficiente, di un’ottimizzazione dei cicli produttivi, ma soprattutto di una grande esperienza dei suoi operatori. Sembrano concetti scontati, ma a livello internazionale queste capacità e competenze rappresentano gli elementi chiave per soddisfare le esigenze sempre più complesse e personalizzate dei diversi costruttori.

Il 2020 avrebbe visto la partecipazione delle aziende CAMSER alle principali fiere specializzate di Parma, Hannover, Mosca, Stoccarda e Milano; la pandemia da nuovo coronavirus SARS-CoV-2 responsanbile della malattia CoViD-19 ha rivoluzionato tutti i programmi, ma CAMSER si è mantenuto attivo, organizzando la realizzazione di servizi fotografici ed interviste alle imprese socie per la creazione di contenuti ed immagini aggiornati da lanciare sul web. In un mondo sempre più digitale, CAMSER avvicina le sue imprese ai clienti internazionali per mantenerli aggiornati ed essere  in grado di rispondere ai loro bisogni.