Canali

EMO Milano 2021, The magic world of metalworking

Nell’ottobre 2021 EMO, la fiera mondiale della macchina utensile, torna a Milano. EMO Milano 2021 rappresenterà al meglio l’articolato mondo della lavorazione dei metalli, come dimostrano i dati della precedente edizione italiana svoltasi nel 2015.

Sarà di nuovo Milano ad accogliere la prossima edizione di EMO, la fiera mondiale della macchina utensile alternativamente ospitata da Italia e Germania. Principale appuntamento espositivo per gli operatori dell’industria manifatturiera mondiale, la manifestazione è promossa da Cecimo, l’associazione europea delle industrie della macchina utensile, che ne affida l’organizzazione alle strutture operative di Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione.

EMO Milano 2021 si terrà dal 4 al 9 ottobre nel moderno e superfunzionale quartiere espositivo di fieramilano Rho che, in occasione della mondiale della lavorazione dei metalli, viene  completamente riservato per l’evento, come non succede per nessun’altra manifestazione fieristica esclusivamente B2B. Basterebbe questo a dare evidenza della dimensione e dell’importanza della mostra che ogni 6 anni porta in Italia la più grande fabbrica allestita all’interno di un quartiere espositivo, un mix di soluzioni per lo sviluppo futuro e il benessere della società, un vero e proprio luna park per chi è interessato alla tecnologia di produzione e non vede l’ora di immergersi nel “magico mondo del metalworking”, come recita lo slogan scelto per questa edizione della manifestazione.

Leader indiscussa nel panorama delle manifestazioni espositive di settore, EMO è l’evento fieristico di riferimento per i costruttori di macchine utensili, robot, automazione, tecnologie abilitanti, sistemi per la fabbrica interconnessa e digitale, Additive Manufacturing, tecnologie ausiliarie, soluzioni per l’efficientamento produttivo e la sostenibilità industriale. L’ampia offerta in mostra, in risposta alle più attuali esigenze di produzione di tutti i principali settori utilizzatori, conferma l’unicità di EMO, capace come nessun’altra manifestazione di divenire interprete dello “zeitgeist” industriale. Quello “spirito del tempo” che caratterizza EMO fin dalla sua nascita offrendo ai suoi visitatori uno sguardo profondo su tutte le evoluzioni industriali e manifatturiere avvenute non solo a livello tecnologico, ma anche rispetto a prodotti, processi produttivi, materiali, linguaggi, relazioni, consumi, costumi, formazione.

EMO Milano 2021 rappresenterà al meglio l’articolato mondo della lavorazione dei metalli, che somma in sé visione e innovazione, come dimostrano i dati della precedente edizione italiana svoltasi nel 2015. Prima per numero di visitatori e seconda per superficie espositiva nel confronto con le principali e concomitanti manifestazioni internazionali di settore (CIMT 2015, Jimtof 2016, IMTS 2016), EMO Milano 2015 fu un vero successo facendo registrare dati record anche per espositori presenti, oltre 1600, e livello di internazionalità dei visitatori, risultati il 51,4% del totale in rappresentanza di 120 Paesi. Dati che confermano l’attrattività dell’Italia per l’industria manifatturiera mondiale, che si ritroverà a Milano per scoprire le innovazioni tecnologiche che determineranno il futuro della produzione manifatturiera e delle modalità di lavoro all’interno delle fabbriche attraversate dalla trasformazione digitale in atto. Nei padiglioni di EMO Milano 2021 sarà presentato il meglio della produzione internazionale di settore sempre più legata a doppio filo al tema dell’interconnessione e della digitalizzazione industriale, in grado di abilitare tutte quelle funzioni ad altissimo valore aggiunto di cui il manifatturiero non può più fare a meno, anche per continuare a recitare un ruolo da protagonista principale all’interno della nuova partita mondiale dell’economia circolare. Per questo EMO Milano 2021 sarà, ancora una volta, luogo di incontro dei più qualificati operatori dell’industria, interessati a pianificare nuovi investimenti e progettare innovativi modelli di business.

L’internazionalità degli espositori, caratteristica distintiva di EMO Milano, fa poi da traino alla presenza dei visitatori provenienti da ogni angolo del mondo. E l’attrattività di Milano, in assoluto tra le città più vive e vivaci su scala internazionale, sarà di ulteriore spinta per EMO Milano 2021, proprio come già è accaduto per l’edizione del 2015. EMO Milano 2021 può contare su un quartiere espositivo con dimensioni da primato, totale fruibilità degli spazi, dotazioni tecnologiche avanzatissime e una posizione strategica. Infatti, gli aeroporti di Malpensa, Linate e Bergamo si trovano nelle immediate vicinanze e, in occasione delle fiere internazionali, attivano tratte speciali dalle principali capitali non solo europee. A disposizione degli espositori di EMO Milano 2021 è l’intero quartiere di fieramilano Rho (345.000 mq di superficie espositiva lorda) facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo di trasporto e accessibile dalle porte Est, Ovest Tim e Sud Tim. L’alta velocità, con fermata diretta all’interno del quartiere espositivo, assicura viaggi veloci attraverso le principali direttrici ferroviarie nazionali. La connessione con la linea metropolitana M1, la cui fermata è ubicata a Porta Est, garantisce trasferimenti veloci da e per il centro di Milano. Il sistema di autostrade e tangenziali che abbraccia il quartiere espositivo rende scorrevole e diretto il viaggio di chi predilige l’automobile. A disposizione degli operatori sono oltre 20.000 i posti auto distribuiti nei parcheggi di cui è dotato il centro espositivo di fieramilano Rho. Con un’esperienza ultradecennale che deriva dall’organizzazione delle sei precedenti edizioni della mondiale itinerante (1979, 1987, 1995, 2003, 2009, 2015) e di Bi-MU, l’EMOstaff saprà assistere visitatori, espositori, giornalisti e tutti coloro i quali prenderanno parte alla manifestazione proponendo servizi, iniziative e attività loro dedicate.

E poi c’è Milano… Probabilmente nessuna altra città al mondo infatti è riuscita, in così breve tempo, a ridisegnare il proprio skyline e ridefinire il proprio profilo, presentandosi agli occhi dei suoi abitanti e dei turisti come un centro nuovo e in continua evoluzione. L’onda lunga di Expo 2015, che coincise in pieno con la passata edizione di EMO Milano, non è ancora esaurita: la città è un continuo fiorire di luoghi, iniziative, musei, mostre, fondazioni che richiamano l’attenzione dei turisti che affollano la città come mai era stato in passato. Milano è bella e unica e lo sarà ancora di più in occasione di EMO Milano 2021 quando l’avvicinarsi delle Olimpiadi Invernali, in programma di lì a cinque anni, spingerà a mille il motore della metropoli più operosa d’Italia, un luogo che il grande Ernest Hemingway, in una lettera alla madre, definì «la città più moderna e vivace d’Europa».