Tecnologia

Metrologia Industriale per macchine utensili: le soluzioni Renishaw

Renishaw propone due interessanti soluzioni per macchine utensili: le sonde a contatto specifiche per lavorare sui torni, dedicate alle misurazioni in-process, e il calibro Equator, parallelo alla macchina, per un controllo preciso e flessibile dei processi produttivi

Il mondo della metrologia industriale include un gran numero di strumenti non solo per misurare, ma anche per fornire informazioni utili per il processo produttivo, la tracciabilità del prodotto, la velocità di risposta in officina e la qualità dei manufatti.

Per soddisfare queste esigenze, Renishaw, azienda con competenze chiave nel campo della metrologia industriale, ha messo a punto due interessanti soluzioni per macchine utensili:

  • le sonde a contatto specifiche per lavorare sui torni, dedicate alle misurazioni in-process,
  • il calibro Equator, parallelo alla macchina, per un controllo preciso e flessibile dei processi produttivi

OLP40, sonda di misura per tornerie

Sonda OLP40 montata su tornio
Sonda OLP40 montata su tornio

La sonda di misura OLP40, specifica per le tornerie, viene applicata su una normale stazione utensile. Compatta e robusta, presenta un sistema cinematico di provata affidabilità, un’eccellente resistenza alle interferenze luminose, grazie alla trasmissione ottica modulata a 360°, e una ripetibilità di ±1 μm. OLP40 resiste inoltre all’interno di un ambiente molto aggressivo, come quello del tornio, dove dispersioni di trucioli, lubrorefrigeranti ed altri elementi potrebbero risultare dannosi per una corretta misura in-process.
La sonda Renishaw consente le verifiche, in tempo reale, del particolare tornito, tenendo sotto controllo la quota della lavorazione più critica e valutando l’usura dei relativi utensili. In più, laddove non si possa presidiare la macchina, il controllo degli inserti permette la gestione del feedback di consumo, correggendo i parametri di lavorazione o impostando le soglie di tolleranza oltre le quali arrestare il processo e lanciare un alert all’operatore, evitando costose rilavorazioni dovute a pezzi fuori tolleranza. Efficaci strategie di calibrazione del tastatore, all’interno del centro di tornitura, assicurano inoltre un’elevata accuratezza e un corretto controllo delle derive termiche, eliminando variazioni di temperatura durante l’operatività. Se si devono eseguire lavorazioni riferite a una posizione angolare che varia continuamente o non è accurata, grazie a OLP40 si può fisicamente fasare questa posizione con l’asse C, per poi partire con la lavorazione rispetto all’origine impostata.

Equator, il calibro flessibile per l’officina

Il calibro flessibile Equator interfacciato con una macchina utensile in produzione

Cosa succede quando invece il ciclo di produzione su una macchina utensile è molto breve? In questo caso è meglio affidare le ispezioni dei pezzi a una soluzione esterna, parallela alla produzione. Il calibro flessibile Equator consente una misurazione efficace direttamente in officina, garantendo un ottimo controllo del processo, introducendo verifiche altamente ripetibili, versatili, riprogrammabili, non influenzate da variazioni termiche e senza sovraccaricare la sala metrologica. A metà strada tra un calibro fisso a banco di misura, utilizzato per produzioni ad altissimi volumi, e una classica macchina di misura a coordinate CMM da sala metrologica, Equator si identifica come una soluzione estremamente innovativa dal punto di vista tecnologico ed ergonomico, ed è anche in grado di essere azionato con la sola pressione di un pulsante una volta creato il programma di ispezione pezzo.
Sfruttando il principio della misura per comparazione da un pezzo master, unisce facilità e flessibilità nella programmazione, tipiche della macchina metrologica: quando si deve cambiare il lotto o la famiglia di pezzi da realizzare, basta caricare il nuovo programma e, se necessario, sostituire gli stili.
Equator è pensato per cicli produttivi con lotti di medie e grandi dimensioni, a fronte però di un elevato livello qualitativo dell’esecuzione e di un alto grado di automazione.
Può essere inoltre fornito con il software IPC, (Intelligent Process Control) che, una volta misurati i pezzi, invia al controllo numerico della macchina utensile le eventuali correzioni da applicare per riportare in quota i componenti lavorati, dando un vero e proprio feedback di processo alla macchina ed evitando all’impianto di produrre particolari non conformi.
Con Renishaw la metrologia industriale è al servizio delle macchine utensili e dell’intero processo produttivo.

production mode