News di prodotto

Pacchetto efficienza per alluminio e ISO N

Walter presenta le frese in PKD nei modelli MP060, MP160 e MP260.

Con le frese a spianare, per spallamenti o a forare per scanalature MP060, MP160 e MP260 con taglienti in PKD saldati, Walter presenta una gamma di prodotti per la lavorazione di alluminio, leghe Al-Si, magnesio e relative leghe, nonché per materie plastiche e materiali compositi in fibra. La fresa a spianare MP060 dall’elevato numero di denti (z) 10-22, a partire da diametro 40 mm, viene utilizzata per la sgrossatura e la finitura di grandi superfici e spallamenti retti. Le frese per spallamenti e scanalature MP160 (z = 2-4) e MP260 (z = 2-3) con codolo cilindrico o attacco ScrewFit diametro 16-40 mm oppure 4-20 mm sono adatte per piccole superfici piane, nella lavorazione a tuffo (MP260) e scanalatura dal pieno nonché (in modo limitato con MP160) per operazioni di ramping, foratura e barenatura. Tutte le tre frese sono concepite con lubrificazione interna e si possono impiegare sia con emulsione che con MMS.

Le frese presentano vantaggi decisivi in termini di vita utensile, qualità della superficie prodotta ed economicità. Le vite utensile notevolmente più lunghe rispetto agli utensili in metallo duro integrale derivano sia dalla lubrificazione interna, ma soprattutto dalla qualità del materiale da taglio Walter WDN20 resistente all’usura, dalle forze di taglio ridotte e da una microgeometria a basse vibrazioni. L’elevata precisione della fresa consente finiture superficiali di alta qualità. L’economicità delle frese nasce da velocità di taglio molto elevate e dai tempi di lavorazione che ne conseguono. Si aggiungono costi del materiale da taglio relativamente bassi, cambi utensile ridotti grazie alla maggiore vita utensile e capacità di ricondizionamento delle frese (a partire da diametro 6 mm), che aumenta anche la vita utensile. Walter vede il maggior potenziale delle frese nell’industria meccanica generale e in quella automobilistica, ad esempio nella fresatura su superfici più piccole di componenti in alluminio, nonché per componenti ISO N, ad esempio in magnesio, nell’industria elettronica.

production mode