Canali

GF Machining Solutions inaugura la nuova sede all’avanguardia in Svizzera

A Biel/Bienne il più grande sito produttivo per l’industria delle macchine utensili nella Confederazione.

Lo scorso 13 settembre, GF Machining Solutions ha inaugurato la sua nuova sede a Biel/Bienne, in Svizzera. Il nuovo edificio, che ha richiesto 26 mesi di costruzione, ospiterà 450 dipendenti di 29 nazionalità e ospita sotto lo stesso tetto gli impianti di Ipsach (ex centro di competenza), Nidau (ex stabilimento di produzione di fresatura) e Luterbach (Step-Tec). Presentata dalla giornalista sportiva Annette Fetscherin, la cerimonia di inaugurazione ha visto la partecipazione di oltre 300 ospiti, con interventi del management del GF e rappresentanti della politica e dell’economia.

L’ubicazione del sito è strategica anche perché in questa zona è più facile trovare personale altamente qualificato: in un raggio di 50 km intorno a Biel s’incontra il 90% dell’industria elvetica delle macchine utensili e l’80% dei produttori di orologi: una Silicon Valley svizzera della meccanica, il cuore dell’industria di precisione. Ogni anno GF Machining Solutions accoglie 12 nuovi apprendisti e attualmente 46 apprendisti lavorano presso la sede.

La cerimonia di apertura ha visto discorsi di rappresentanti politici locali che hanno sottolineato l’importanza dell’investimento fatto da GF e hanno pronosticato una situazione di benefici reciproci sia per GF che per la città. Il nuovo edificio a due piani comprende, oltre agli uffici, un impianto di produzione e montaggio sia per la fresatura che per il laser, nonché un centro di competenza e di applicazione per supportare i clienti nell’implementazione di soluzioni di automazione secondo i requisiti di Industria 4.0.

GF ha investito oltre 100 milioni di franchi svizzeri (circa 91 milioni di euro) per costruire un impianto moderno e all’avanguardia. La funzionalità delle sale di progettazione, spazi per il design thinking, uffici open space e aree relax con divani viene valorizzata da un generoso utilizzo della luce naturale per supportare il comfort dei dipendenti. L’edificio è efficiente dal punto di vista energetico e promuove la sostenibilità. L’isolamento è realizzato con lana minerale, il sistema di pre-raffreddamento consente un uso efficiente e la dispersione del calore nelle zone di produzione, mentre il sistema centralizzato di raffreddamento ad acqua garantisce un uso ottimale delle risorse. Inoltre, i dipendenti sono motivati a utilizzare i mezzi pubblici o le biciclette per andare al lavoro.

Lo stabilimento produttivo è destinato a supportare una capacità di 65 macchine al mese ed è attrezzato per soddisfare tutti i principali requisiti di tracciabilità e certificazione. La costruzione e l’assemblaggio delle fresatrici segue un protocollo agile ma rigoroso, passo dopo passo, dalla temperatura del basamento alla personalizzazione dell’armadio elettrico e all’integrazione dell’automazione. Ogni anno vengono testati fino a 2300 mandrini, con collaudo da quattro a 8 ore, e 6 dipendenti sono impiegati a tempo pieno nell’analisi e diagnostica dei mandrini.
Il grande Application Center mostra le competenze dell’azienda in Fresatura e Automazione, con una linea di produzione che include un robot che serve per lo sviluppo di soluzioni automatizzate per i clienti durante il giorno, e che prosegue il ciclo lavorativo di notte producendo pezzi per le macchine. Il magazzino automatico può gestire fino a 8 mila pallet.