Canali

Salvagnini, nuova masterclass sulla piegatura

Continuano gli appuntamenti con le masterclass digitali Salvagnini: giovedì 12 novembre 2020 tocca a Nicola Artuso, Product Manager per le tecnologie di piegatura, accompagnare i partecipanti in un viaggio alla scoperta dei dispositivi Salvagnini per automatizzare la piegatura.

Per semplificare la piegatura, per dare maggiori certezze su tempi di lavorazione e costi, e per soddisfare la necessità di integrare verticalmente anche la pressa piegatrice nel processo produttivo, Salvagnini da anni si focalizza sul tema dell’automazione. Questo approccio ha portato il Gruppo vicentino a sviluppare e introdurre un concetto modulare e scalabile di automazione capace di estendere la flessibilità e l’autonomia della pressa piegatrice, permettendole di adattarsi nell’attrezzaggio e nella gestione degli utensili in funzione di ciò che deve produrre, nel momento in cui deve farlo, indipendentemente dalle dimensioni del lotto.

Sono quattro i livelli di automazione che Salvagnini mette a disposizione:

– il dispositivo ATA, l’allestitore che permette di cambiare e regolare in automatico la lunghezza degli utensili di piega superiori;

– il dispositivo ATA.L per gli utensili inferiori;

MVM, la matrice ad apertura variabile che adatta in automatico l’apertura della V;

AU-TO, il dispositivo di cambio utensili automatico.

E proprio per approfondire funzionalità e vantaggi di alcuni di questi dispositivi, il loro impatto su produttività, reattività, disponibilità ed autonomia della pressa piegatrice, Salvagnini propone una nuova esclusiva masterclass digitale. In circa 30 minuti vedremo, particolari alla mano, come ATA e AU-TO proiettino la pressa piegatrice nel futuro.

L’appuntamento è per giovedì 12 novembre 2020, alle ore 12.30.

La partecipazione è gratuita, ma i posti sono limitati e per partecipare occorre registrarsi a questo link.

Per domande, commenti e qualsiasi altra necessità, il riferimento è questo indirizzo e-mail.