News di prodotto

Walter, l’universale eccellente per le frese

La nuova famiglia Walter di frese in carburo integrale Xill•tec della serie MC230 Advance, dove la valenza universale, per settori applicativi e materiali lavorabili, si concilia con le elevate caratteristiche tecniche e con la semplicità operativa, dall’approvvigionamento alla rigenerazione.

di Edoardo Oldrati ed Ernesto Imperio

 

Con un assortimento prodotti di oltre 45.000 utensili a catalogo per fresatura, foratura, tornitura e filettatura, 7 stabilimenti di produzione, 33 filiali e numerosi distributori che assicurano una presenza nei 5 continenti e più di 3300 collaboratori, la società tedesca Walter è fra le realtà industriali leader nella fornitura di soluzioni complete per la lavorazione dei metalli. L’automotive, l’aerospaziale, l’energia, il ferroviario e la meccanica generale di precisione sono i principali settori in cui operano i clienti della casa di Tübingen, che sviluppa anche soluzioni complete su misura mettendo a frutto il suo ricco patrimonio di competenze maturate in più di cent’anni di attività nell’applicazione degli utensili all’intero processo di asportazione truciolo. La sua grande attenzione verso l’evoluzione tecnologica pone Walter fra i precursori dell’Industria 4.0, con un ruolo di partner innovativo per soluzioni di processo digitalizzate ad alta efficienza. In questo contesto si inserisce la nuova famiglia di frese in carburo integrale Xill·tec della serie MC230 Advance, con la quale l’azienda intende approcciarsi al mercato secondo una nuova strategia che punta a conciliare l’uso universale di queste frese con la loro elevata stabilità di processo: si tratta di un obiettivo particolarmente ambizioso quando l’universalità della soluzione fa riferimento sia a materiali sia a strategie di lavorazione diversi, pur garantendo le elevate prestazioni che hanno sempre distinto l’offerta Walter. Questa nuova famiglia di frese, infatti, è adatta a tutti i principali gruppi di materiali ISO e strategie di fresatura e, di conseguenza, anche alla gran parte dei settori applicativi. Ulteriore vantaggio di queste frese è rappresentato dalla semplicità operativa in tutte le fasi che vanno all’approvvigionamento alla rigenerazione.

Prestazioni ottimali in qualsiasi situazione

Nelle lavorazioni ad asportazione oggi è possibile cogliere due tendenze: da un lato i pezzi stanno diventando così complessi da richiedere l’impiego, almeno in parte, di utensili speciali progettati ad hoc. D’altro canto, la pressione sui costi e tempi di produzione impone un’attenta analisi economica anche nella scelta de gli utensili, sia quando si producono lotti medio-piccoli che medio-grandi. «Il prodotto Walter – afferma Dario Mandelli, Application Engineer e specialista di prodotto per utensili rotanti di Walter Italia – ha sempre avuto la caratteristica di essere molto tecnico e mirato alla specifica applicazione. Il nostro catalogo è molto ricco ed è in grado di coprire ogni specifica esigenza di lavorazione, ma esiste una fascia di mercato non piccola che preferisce dotarsi di utensili universali che siano adatti per diverse strategie di lavorazione e per diversi materiali, in modo da semplificarne la ricerca e l’approvvigionamento. Proprio per rispondere a questa esigenza è nata la nuova famiglia di frese in carburo integrale Xill·tec della serie MC230 Advance, che concilia in modo ottimale le elevate caratteristiche tecniche con le esigenze pratiche: la famiglia per ora è nata con delle forme classiche che sono le più utilizzate, ma si arricchirà nel tempo di nuove forme in base alla lunghezza, ai raggi e alle tipologie di taglio».

Spesso la scelta di utensili universali porta a individuare con rapidità una soluzione che non è ottimale per alcuna applicazione specifica, ma accettabile per le necessità produttive del momento. Walter ha lavorato allo sviluppo della nuova fresa in carburo integrale Xill·tec con un approccio esattamente opposto. L’obiettivo era quello di ottenere le migliori prestazioni possibili nei principali settori di applicazione e materiali. Le nuove frese Xill·tec, infatti, possono essere utilizzate non solo per lavorazioni su quasi tutti i gruppi di materiali ISO (P, M, K, N e S), ma anche per tutte le principali operazioni di fresatura, garantendo le elevate prestazioni tipiche della linea di prodotto Advance proposta da Walter: lavorazione di spallamenti, fresatura a tuffo dinamica ed elicoidale, lavorazione completa di tasche (fino a 1×D), fresatura in rampa e a tuffo sono possibili mantenendo un elevato livello di prestazioni. Inoltre, la geometria ad alta efficienza delle frese ne facilita l’uso per nuove strategie di lavorazione, come per esempio la fresatura dinamica (HDC).

Le frese Walter Xill·tec si distinguono per la loro potenza, in particolare nelle operazioni di sgrossatura e finitura a 5 assi. Grazie a un’ampia selezione di opzioni, queste frese sono in grado di coprire fino all’80% delle principali applicazioni di fresatura. Durante lo sviluppo della fresa in carburo Xill·tec, Walter ha guardato soprattutto ai requisiti imposti dai processi di produzione altamente automatizzati, spesso operanti su tre turni: in questo contesto la stabilità del processo è un fattore importante almeno quanto i valori effettivi delle prestazioni, come del resto lo sono anche i costi unitari. A questo fine, i tecnici di Walter hanno potuto mettere a frutto la loro pluriennale esperienza tecnica: la particolare combinazione tra la geometria dell’utensile e il rivestimento è una caratteristica fondamentale delle frese Xill·tec. Un altro aspetto importante della loro geometria è l’angolo dell’elica variabile da 35° a 38°. Ciò riduce significativamente le sollecitazioni che agiscono sull’utensile durante la fresatura, consentendo quindi un funzionamento silenzioso, con ridotte vibrazioni e un’azione dolce nel taglio. L’eccellente stabilità operativa della fresa, altresì, riduce significativamente il rischio di scheggiature o fratture.

Scelta, ordine, installazione: facile!

«Bisogna ricordare – aggiunge Mandelli – che la linea Advance raccoglie gamme di prodotto con un maggiore contenuto universale e si pone nella fascia intermedia della proposta globale di Walter, cioè tra la linea Perform, composta da soluzioni più convenzionali ed economiche, e la linea Supreme, destinata ai produttori che cercano utensili con prestazioni al top in termini di prestazioni e di volume di asportazione. Con la soluzione Xill·tec, l’obiettivo di Walter non era quello di offrire una fresa universale come tante, ma piuttosto una famiglia di frese che il mercato potesse identificare come un prodotto di eccellenza universale nella fresatura. Si tratta di un’eccellenza che non è solo tecnologica ma anche pratica, intendendo con questo l’estrema facilità e rapidità nella individuazione dell’utensile e nella gestione operativa dello stesso. Il target di clienti a cui Walter vuole rivolgersi con queste nuove frese è rappresentato dall’ampia fascia di aziende che operano nella meccanica generale, dalle più piccole alle più grandi, impegnate in lavorazioni di fresatura. La valenza universale delle frese Xill·tec della serie MC230 ne rende ideale l’impiego sia per i contoterzisti, spesso impegnati nella lavorazione di piccoli lotti anche unitari, sia per aziende con propri prodotti realizzati in lotti di media-grande numerosità. Come per le altre proposte di Walter, i clienti possono richiedere la fornitura di queste frese direttamente al funzionario di riferimento, ordinare online attraverso il Walter Toolshop (inviando richiesta al sito ufficiale), oppure possono avvalersi dei nostri Channel Partner sul territorio».

Il sistema di selezione degli utensili online Walter GPS, disponibile già da tempo, comprende i parametri di taglio consigliati e i calcoli dei costi, consente di selezionare facilmente opzioni come per esempio la presenza o meno di raggi al vertice, tagliente centrale, colletto ridotto, rompitruciolo, codolo cilindrico e codolo Weldon. Non sono necessari molti parametri per scegliere la fresa Xill·tec più adatta alle proprie esigenze: tutto ciò che serve sono pochi click in Walter GPS. Se i parametri sono già memorizzati nel sistema, la gestione degli utensili avviene generalmente in modo automatico. I dati necessari per la programmazione possono essere trasferiti direttamente sul sistema del cliente, compresi i parametri di taglio consigliati. L’aspetto digitale si è rivelato importante tanto quanto il design degli utensili. Oggi stabilità del processo significa anche una facile integrazione dell’utensile in processi a controllo digitale, non limitandosi alla sola macchina. Questo è proprio ciò che caratterizza le frese Walter Xill·tec, rendendole particolarmente vantaggiose in una gestione degli utensili che coinvolge più impianti di produzione, anche dislocati in differenti aree geografiche. Le frese Walter Xill·tec vengono consegnate entro 24 ore dall’ordine e i cambi utensile sono semplici per gli operatori della macchina. Inoltre, grazie a una rete mondiale di centri di ricondizionamento, Walter è in grado di offrire un servizio globale di rigenerazione degli utensili. Ciò significa che gli utilizzatori possono impiegare le frese Xill·tec sul loro pezzo fino al termine della lavorazione senza compromettere la qualità, contribuendo al tempo stesso alla sostenibilità delle lavorazioni.

production mode