Canali

Siemens potenzia la Digital Innovation Platform con modellazione più veloce e simulazioni più accurate

L’industria manifatturiera sta cambiando con l’avvento di nuovi materiali e metodi produttivi: diventa sempre più difficile garantire che le parti fabbricate siano conformi ai corrispondenti progetti digitali.

Con la nuova release di Simcenter 3D, Siemens PLM Software introduce nuove funzionalità di simulazione avanzate, integrazioni più strette con il portafoglio esteso Simcenter e un ampliamento dell’ambiente multidisciplinare integrato, offre una soluzione di simulazione ad ampio raggio che aiuta ingegneri e progettisti a ridurre i tempi, i costi e l’impegno necessari per prevedere le prestazioni dei prodotti. La soluzione di simulazione è stata aggiornata anche per la simulazione del processo di Additive Manufacturing e per gestire attività di simulazione di trasmissioni, analisi dei margini di sicurezza delle aerostrutture e interazione fluido-struttura.

«Per realizzare gemelli digitali accurati dei loro prodotti, le aziende richiedono continue innovazioni nei software di simulazione», ha affermato Jan Leuridan, Senior Vice President, Simulation & Test Solutions, Siemens PLM Software. «Siemens offre un’innovazione continua dei metodi e delle tecnologie che snelliscono i processi di simulazione e garantiscono una maggiore accuratezza. La nuova release è una tappa fondamentale verso l’integrazione di nuove funzionalità fisiche e tecnologie nell’ambiente Simcenter 3D, per consentire ai nostri clienti di prevedere le prestazioni dei prodotti nel mondo reale».

Simcenter 3D consente ora di automatizzare la creazione e la simulazione di modelli di trasmissioni all’interno di un unico ambiente integrato. Integrando in un unico strumento questo processo tradizionalmente articolato in molte fasi e soggetto a errori, i tempi di lavoro degli ingegneri vengono abbattuti anche dell’80%, ottenendo un processo di simulazione più efficiente. «Creare il modello multicorpo di una trasmissione complessa è un processo che richiede molto tempo e, spesso, l’uso di diversi strumenti software», ha osservato Horim Yang, Senior Research Engineer in Hyundai Motor Company. «Simcenter 3D risponde pienamente alle nostre esigenze di progettazione e contribuisce a ridurre il tempo dedicato alla modellazione e alla simulazione delle trasmissioni».

La nuova release offre nuovi livelli di integrazione con il “digital thread” attraverso sinergie con il portafoglio Simcenter. Le nuove connessioni fra Simcenter 3D e Simcenter STAR-CCM+ consentono di realizzare simulazioni aero-acustiche e aero-vibro-acustiche, grazie alle quali si possono eliminare le fonti di rumore indesiderato per migliorare il comfort in cabina. Simcenter 3D si può collegare anche all’applicazione di instradamento di cavi e tubazioni del software NX per definire i percorsi dei cavi elettrici e i punti di collegamento. Simcenter 3D può quindi simulare la deformazione dei cavi elettrici all’interno di assiemi in movimento, in modo che gli ingegneri possano verificare che i cablaggi strutturati non vengano a contatto con parti mobili e apportare le modifiche eventualmente necessarie ai percorsi.

Fra le altre nuove funzionalità segnaliamo:

  • Simcenter 3D Aerostructures consente di snellire l’analisi strutturale dell’intero velivolo e il processo di verifica dei margini di sicurezza del 30 percento.
  • La funzionalità Topology Optimization è più performante e facile da usare, con l’aggiunta di obiettivi e vincoli di progettazione per garantire l’integrità strutturale di una parte soggetta a carichi critici.
  • Un nuovo strumento per il processo di produzione additiva aiuta le aziende manifatturiere a realizzare al primo tentativo pezzi stampati in 3D conformi alle forme progettate, con un enorme risparmio di risorse, costi e tempi.

Per maggiori informazioni, si può consultare il blog Simcenter Community.