News di prodotto

Airbus, due nuovi centri di lavorazione nella stabilimento di Tolosa affidati a Juaristi

Due centri di foratura-fresatura per lo stabilimento di Saint-Éloi, a Tolosa.

Airbus ha di nuovo riposto fiducia nella spagnola Juaristi per dotare il suo stabilimento di Saint-Éloi a Tolosa (nel Sud della Francia, a 150 km dal Mediterraneo), di due centri di lavoro. Proseguendo la collaborazione strategica iniziata nel 1995, Airbus ha commissionato a Juaristi la produzione di due centri di fresatura e alesatura pallettizzati per modernizzare il proprio parco macchine. Il completamento e l’accettazione del progetto sono stati effettuati a marzo 2021.

Il progetto comprende due centri di alesatura-fresatura TX3S, la cui caratteristica strutturale più importante è la configurazione box-in-box, con la testa centrata nella colonna, che impedisce la deformazione termica. Questa caratteristica migliora la precisione della lavorazione e aumenta la capacità di taglio.

I centri di lavoro che Juaristi fornirà ad Airbus saranno utilizzati per la lavorazione degli elementi strutturali detti “alberi”. Queste strutture hanno il compito di unire i motori dell’aereo alle ali. Si tratta di parti assolutamente critiche, realizzate in materiali duri come il titanio, l’inconel e l’acciaio inossidabile che richiedono anche un’elevata precisione. Per questo motivo i centri di lavoro forniti devono avere un’elevata capacità di asportazione di truciolo e devono garantire un’alta qualità della superficie e un livello di finitura molto esigente.

Inoltre, i centri forniscono un alto livello di automazione che include il caricamento dei pezzi, il cambio utensili, l’ispezioni dei pezzi e così via, per migliorare la produttività del processo. Sono anche dotati delle ultime soluzioni di Industria 4.0 per l’acquisizione e la gestione dei dati, il trasferimento automatico delle informazioni tra la macchina e la rete Airbus e altro ancora.

Centri di lavorazione, risultato di una partnership strategica

La relazione di Juaristi con Airbus iniziò oltre 25 anni fa. Nel 1995 l’azienda avviò la modernizzare del suo stabilimento produttivo di Saint-Éloi a Tolosa e decise di incorporare nuove alesatrici (Juaristi) per aumentare la capacità di lavorazione di componenti di alta precisione in leghe di metallo duro. Queste attrezzature lavorano ancora oggi i pezzi Airbus più esigenti. Il nuovo progetto è una conferma della fiducia riposta da Airbus in Juaristi, un traguardo importante per la complessità del processo, poiché, nelle parole di Juanjo Juaristi, direttore commerciale del mercato francese, «si tratta di un progetto con un alto grado di personalizzazione, che richiede una stretta collaborazione tra le due aziende. Sono richiesti standard molto elevati perché si tratta di un prodotto di alto livello che richiede soluzioni tecniche avanzate e un servizio stretto e rapido. Siamo quindi molto soddisfatti di avere un partner strategico delle dimensioni, dell’importanza e della portata globale di Airbus che si affida a Juaristi per questo progetto». Juaristi ha accumulato negli ultimi anni solide referenze nel settore come Dassault Aviation, Rolls Royce, Safran, Brahmos Aerospace, British Aerospace, Dynamatic Aerospace, Champion Aviation, Dynamic Technology e Isro-Indian Space Research Organization.

production mode