Canali

LT5, da BLM Group la troncatrice laser

Il sistema di taglio inferiore LT5 della famiglia Lasertube lavora tubi metallici fino a 120 mm di diametro.

La linea semplice e compatta delle sue forme e l’essenzialità delle soluzioni non deve trarre in inganno, le prestazioni, che questo sistema è in grado di fornire, sono sorprendenti. Per questo BLM Group lo propone, anche, in configurazioni dedicate al solo taglio retto o comunque in alternativa alle linee tradizionali di taglio a disco.

Il sistema ha le caratteristiche di precisione, qualità di taglio, facilità d’uso e affidabilità caratteristiche di tutti i sistemi della famiglia Lasertube. Il caricatore a fascio lavora in automatico con tubi tondi, ovali, quadri o rettangoli. La manipolazione del tubo su tutta la linea di lavoro garantisce affidabilità e precisione. Il sistema di scarico dei pezzi, sul lato anteriore o posteriore è pensato per preservare la qualità superficiale dei tubi. I portelli scorrevoli sul lato anteriore garantiscono ampia accessibilità alla linea di lavoro per caricare agevolmente e rapidamente un singolo tubo, in caso di necessità. L’interfaccia grafica è disegnata con criteri ergonomici per consentire di avviare rapidamente la produzione, restituire un’immagine chiara e completa del sistema in lavorazione e permette di intervenire con rapidità e semplicità quando è necessario.

In sintesi LT5 garantisce un processo di lavorazione automatico, efficiente ed affidabile a ciclo continuo, anche in modalità non presidiata. Come anticipato, però, LT5, opportunamente configurato, è utilizzabile in modo economicamente vantaggioso anche per il solo taglio retto in particolare sul tubo tondo, campo tradizionalmente riservato alle troncatrici a lama. In particolare l’utilizzo del “cucchiaio”, il dispositivo che mantiene perfettamente pulita dai residui di taglio la superficie interna del tubo, consente a LT5 di sostituire una intera linea di taglio, misura, spazzolatura e lavaggio con un unico passaggio.

La velocità del processo unita al costo relativamente contenuto dell’impianto consentono di raggiungere un costo pezzo paragonabile ed in alcuni casi decisamente vantaggioso rispetto al processo tradizionale di taglio a disco. I risultati certificano come, al crescere di diametro e lunghezza dei pezzi tagliati, specie in materiali alto-resistenziali o acciaio inossidabile, si riscontri un vantaggio importante di produttività del laser rispetto alle troncatrici.

Oltre al semplice costo pezzo derivante da calcoli che tengono conto di produttività e costo dell’impianto, si possono considerare altri vantaggi direttamente derivanti dall’utilizzo di un laser al posto di una troncatrice. Uno di questi è la riduzione del materiale di scarto dovuta allo spessore ridotto del solco di taglio (Kerf) che nel laser è di qualche decimo di mm contro 1,6 mm del taglio a lama; sulla lunghezza totale di un tubo questa piccola differenza può permette di tagliare un pezzo in più su ogni tubo. Una maggior precisione e ripetibilità delle lavorazioni dovute alla meccanica più raffinata del sistema laser e una maggiore flessibilità dato che, se oltre al taglio retto servisse qualche altra lavorazione, il sistema LT5 è comunque in grado di eseguirla, in un unico passaggio. Infine l’utilizzo di una sorgente laser in fibra fa sì che LT5 abbia consumo di energia elettrica molto ridotto, se paragonato ad una linea di taglio completa.

LT5 inoltre sfrutta maggiormente rispetto alle troncatrici le possibilità di integrazione legate alle applicazioni di BLMelements: Artube per la programmazione, Partviewer per la stima di tempi e costi, Protube per il controllo della produzione forniscono strumenti ad alta prestazioni nel gestire l’intero processo produttivo. Anche il dialogo con i sistemi di curvatura di BLM Group che passa sotto in nome di All-In-One, pur garantito anche con i sistemi di taglio a disco, su un sistema Lasertube come LT5 assume potenzialità decisamente maggiori e più interessanti.

LT5, la troncatrice laser